Al mio caro papà...

mercoledì 29 aprile 2009

Nuovo blog tra i fornelli



Nuovo arrivo tra i blog di cucina. Benvenuta a Dolcelisù che ha deciso di condividere la sua esperienza e le sue ricette con noi, aprendo il suo blog "Tra i miei fornelli". Invito tutti voi a fargli visita e dargli il vostro benvenuto, son sicuro che non ve ne pentirete!

venerdì 24 aprile 2009

Risi e bisi


Il 25 aprile a Venezia si festeggia la "Festa del Bocolo", una festa antica che è diventata una tradizione molto amata dai veneziani. Per capire il significato di questa festa a Venezia, vi rimando a questo post che pubblicai un anno fa. In questo giorno è tradizione a Venezia preparare i venetissimi risi e bisi, ovvero minestra di risi e piselli, piatto che all'epoca della Repubblica di Venezia veniva offerto al Doge proprio in questa occasione. Per un brodo più saporito consiglio di utilizzare, oltre alle classiche verdure, anche i baccelli dei piselli (ovviamente non trattati). Il piatto deve risultare brodoso.
Ingredienti: 500 gr di piselli freschi, 350 gr di riso, 1 scalogno, 1 fetta di pancetta affumicata, prezzemolo tritato, brodo vegetale, olio e.v. d'oliva, poco burro, parmigiano grattugiato, sale e pepe.
Preparazione: soffriggete lo scalogno ed il prezzemolo tritati in olio evo e poco burro, con la pancetta tagliata a cubetti, aggiungete i piselli, fateli rosolare leggermente, aggiungete 3 mestoli d'acqua e lasciate cuocere per 10-15 minuti. Quando il brodo bolle versate il riso, portate a cottura mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo se necessario altro brodo caldo. Spegnete il fuoco, versate abbondante parmigiano, regolate di sale e pepe...e buon appetito!

giovedì 23 aprile 2009

Risotto agli asparagi


Coltivati in fin dal 1500, in Veneto hanno trovato un ambiente ideale. Rinomati sono gli asparagi di Cimadolmo IGP, del Piave, del Sile, di Bassano DOP, di Verona e molti altri. L'asparago bianco va sbucciato lungo il turione, ad esclusione delle punte che risulteranno tenere e delicate. Per sbucciarlo vi consiglio di usare uno sbucciapatate invece che un coltello, è molto più facile e veloce.

Ingredienti: 350 gr. d riso per risotto, 400 gr di asparagi bianchi, 1 scalogno, 2 lt di brodo, una noce di burro, parmigiano grattugiato, poco vino bianco, sale e pepe.
Preparazione: lavate gli asparagi e sbucciatene il gambo, tralasciando le punte. Fate soffriggere lo scalogno tritato in olio evo, aggiungete gli asparagi che avrete tagliato a rondelle, tranne le punte che vanno lasciate intere. Sfumate con poco vino bianco, aggiungete poca acqua calda e lasciate cuocere per 10-15 minuti, facendo attenzione che non si consumi tutta l'acqua. Versate il riso, fatelo leggermente tostare e bagnate con il brodo poco alla volta mescolando fino alla cottura. Regolate di sale e pepe, spegnete il fuoco e mantecate con il restante burro ed il parmigiano.
Impiattate e servite caldo.

martedì 14 aprile 2009

A Cena di Note


A CENA DI NOTE

CON TOTI DAL MONTE E BEPO MAFFIOLI
Giovedì 30 aprile
Villa Giustinian Marocco di Mogliano (Treviso)


Per il secondo appuntamento della rassegna che unisce le emozioni della musica a quelle del gusto, l’omaggio a due protagonisti d’eccezione della cultura trevigiana

“Marca Golosa et Armoniosa”. Titolo non poteva essere più azzeccato per questo secondo appuntamento con Cena di Note.
La rassegna cultural gastronomica che celebra il mondo della musica e quello del gusto in un ciclo di serate itineranti tra le più belle dimore storiche del Veneto, si prepara a omaggiare il 30 aprile a Villa Giustinan di Marocco di Mogliano Veneto (Treviso) due protagonisti d’eccezione della cultura veneta e trevigiana.
La prima è la cantante lirica Toti Dal Monte. Di origini moglianesi, fondatrice dell’Accademia della Cucina, fu una tra le cantanti preferite da Toscanini, definita spesso tra le due guerre “la ragazza veneta dalla voce meravigliosa”, soprano leggero perfetto e definito. La interpreteranno Francesco Grollo, tenore tra i più apprezzati a livello internazionale e Alessia Nadin, mezzosoprano tra le predilette da Riccardo Muti.
In tavola, una cena tributo a Bepo Maffioli, giornalista, attore, scrittore, icona della cultura gastronomica veneta e trevigiana, di cui analizzò e codificò nel suo celebre “Il Ghiottone Veneto” le numerose ricette tradizionali, sperimentando talvolta interpretazioni inedite e particolari.
Il menù sarà realizzato da Davide Gobbo, chef Villa Marcello Giustinian in collaborazione con Filomeno Salerno, Chef Ristorante Relais Monaco, Ponzano Veneto (Tv).

Dopo Villa Sagredo che ha salutato la prima serata Cena di Note lo scorso 26 marzo, ora sarà dunque la volta del magnifico complesso di Villa Giustinian, quattro stelle costruito nella prima metà del 1700 che ha mantenuto intatte le caratteristiche architettoniche di villa veneta. Una struttura dall’ospitalità ricercata con un fiore all'occhiello rappresentato proprio dalla cucina legata ai sapori regionali più tipici.

Cena di Note è un’iniziativa nata da un’idea del direttore d’orchestra e giornalista veneziano Alessandro Tortato. L’edizione 2009 è firmata dalla regia congiunta del Corriere del Veneto, dorso del Corriere della Sera, di Papageno, trimestrale enogastronomico dedicato ai sapori e saperi all’Alpe Adria, della trasmissione Sapori d’Autore 7Gold che viaggia nel belpaese alla scoperta di gusti, tradizioni e proposte per il tempo libero, con la partenership di Schoellerbank, banca austriaca specializzata nella gestione di patrimoni privati.

La disponibilità dei posti è limitata, la prenotazione è obbligatoria.
Il costo è di 60 euro, vini inclusi.

Tutti i dettagli dell’iniziativa su www.corriereveneto.it e www.papagenonline.it


Per prenotazioni:
Villa Marcello Giustinian
Via Marignana 45, Marocco di Mogliano Veneto (TV)
tel. 041/942444

sabato 11 aprile 2009

Buona Pasqua




Protezione Civile Nazionale

Mestolo&Paiolo augura Buona Pasqua a Voi ed alle vostre famiglie.
Auguriamo Buona Pasqua ai terremotati dell'Abruzzo con un gesto di solidarietà.

martedì 7 aprile 2009

Scampi a scottadito



Scampi a scottadito,...un piatto veloce, senza nessuna difficoltà, alla portata di tutti e da mangaire con le mani.
Ingredienti: 800 gr. di scampi freschi, 2 spicchi d'aglio, peperoncino a piacere, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, una manciata di prezzemolo tritato, olio e.v. d'oliva, sale.
Preparazione: lavate gli scampi sotto acqua corrente, tagliate il loro carapace per tutta la lunghezza lungo il dorso, partendo dalla coda fermandovi all'inizio della testa, questo vi faciliterà molto l'estrazione della polpa quando li consumerete. Fate scaldare l'aglio ed il peperoncino in olio evo, aggiungete gli scampi, lasciateli rosolare ed insaporire per cinque minuti e sfumate con vino bianco. Fate evaporare, aggiungete il trito di prezzemolo, portate a cottura per altri 10-15 minuti e servite. Molto probabilmente i vostri ospiti si leccheranno le dita,..senza rendersene conto.

lunedì 6 aprile 2009

Aiutiamoli!

Mestolo&Paiolo esprime il proprio cordoglio e la propria solidarietà, per i drammatici eventi occorsi alle popolazioni dell'Abruzzo. Con l'auspicio e la speranza che le persone colpite da questo terribile terremoto, possano presto trovare sollievo e conforto.

sabato 4 aprile 2009

Agnello al forno


Quale miglior occasione della settimana di Pasqua per preparare dell'ottimo agnello? La sua carne è gustosa e molto digeribile, si presta a moltissime ricette. A me piace prepararlo in modo semplice, con pochi ingredienti, riuscendo tuttavia a mitigare il sapore deciso che talvolta possono avere queste carni.

Ingredienti: 1 kg di pezzi misti di agnello, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 carota, 2 foglie d'alloro, qualche bacca di ginepro, 2-3 chiodi di garofano, vino bianco, olio e.v. d'oliva, sale e pepe.
Preparazione: mettete i pezzi di agnello a macerare qualche ora in una terrina contenente acqua ed 1 bicchiere di vino bianco, assieme alle verdure tagliate a pezzi, le bacche di ginepro schiacciate, i chiodi di garofano e le foglie d'alloro. Scolate la carne e le verdure e mettetele in una teglia, salate, pepate, versate olio e.v.o (circa 4-5 cucchiai), accendete il fuoco, rosolate la carne qualche minuto poi sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco. Continuate la cottura per 20 minuti, spegnete il fuoco ed infornate a forno già caldo a 180° per 40 minuti, il tempo di cottura può variare a seconda del tipo di forno. Quando la carne avrà raggiunto il giusto punto di doratura, spegnete il forno e servite con contorno di patate arrostite.

giovedì 2 aprile 2009

Mestolo & Paiolo compie 1 anno



Un anno fa iniziai questa esperienza con Mestolo&Paiolo. Senza nessuna pretesa, ma spinto da una grande passione per la cucina, le tradizioni, la nostra cultura, i sapori di una volta e non ultimo, il Veneto, la mia terra natia. All'inizio era un modo come un altro di condividere ricette, esperienze, opinioni, poi pian piano è diventato molto più, regalandomi spesso piccole e grandi soddifazioni. Mi ha permesso di conoscere tante brave persone ed ho allargato i miei orizzonti in questo settore. Grazie quindi a tutti voi che con le vostre visite fate crescere Mestolo&Paiolo giorno dopo giorno, portandolo sino ad oltre 60.000 viste in un anno. Un grazie particolare lo rivolgo a coloro i quali lasciano traccia del loro passaggio con un commento, un pensiero, un saluto, o a chi invece preferisce farlo in forma privata, scrivendomi una mail.
Un abbraccio ed un saluto a tutti, da Mestolo&Paiolo!
Si è verificato un errore nel gadget

I miei premi - My awards

 

blogger templates