Al mio caro papà...

sabato 7 febbraio 2009

Salame cotto (piatto tipico)


Da non confondere con gli altri tipi di salame cotto esistenti in Italia, questa semplice preparazione appartiene alla tradizione della mia terra. E' indispensabile utilizzare salami nostrani (di contadino), molto molto freschi. Quello che ho utilizzato io aveva circa 15 - 20 giorni di stagionatura.
Ingredienti: salame nostrano molto fresco, aceto.
Preparazione: tagliate il salame nostrano a fette di circa 1,5 cm, ponetele su una padella antiaderente già calda, dopo circa un minuto rigiratele e spruzzatele d'aceto. Continuate la cottura a fuoco moderato per alcuni minuti avendo cura di rigirarle, rosolandole da entrambi i lati facendo attenzione che non si brucino. Togliete dal fuoco e servitele calde con il loro sugo. Appoggiatele sopra una morbida polenta o accompagnatele da dell'ottimo radicchio di Treviso.

40 commenti:

  1. Stefano ma che gran ricetta!!! Ho giusto del salame poco stagionato, a pasta tenera che mi gira per casa (certo non è quello delle tue zone!!!) mi sa che domani lo proverò anche perchè ho un po di polentino avanzato pr accompagnarlo. Buona serata Laura

    RispondiElimina
  2. mi hai fatto venire l'acquolina..ho mangiato un piatto simile a gorizia lo scorso anno e mi ha entusiasmato..
    sciopina

    RispondiElimina
  3. Anche dalle mie parti il salame é buono, quindi posso provare anch'io.
    Grazie Stefano e buona domenica

    RispondiElimina
  4. L'ho assaggiato per la prima volta a Gemona del Friuli e l'ho amato da subito, ma non l'ho mai fatto a casa: grazie lo proverò senz'altro! Buona domenica!

    RispondiElimina
  5. Ciao stefano che bel piattino ho appena fatto colazione mi vedo dinanzi a me questo gustossisimo piatto..buona domenica!

    RispondiElimina
  6. adoro queste ricette!!! io l'accompagno sia con polenta che con radicchio!!! he he he buona domenica

    RispondiElimina
  7. ma daiii...questo è un piatto che pensavo fosse solo di casa mia e dintorni....papà a dicembre fa salami con mezzo maiale preso da un contadino di paese e poi fa i salami, cotechini e questi salamini....mangiati proprio così...insomma condividiamo queste prelibatezze, con polentina ehhh ;-))

    RispondiElimina
  8. Bravisssimo Stefano!!!! un baicone e buona domenica!!

    RispondiElimina
  9. Quanto mi piace il salaqme cotto!

    Ciao Stefano, buona domenica...

    RispondiElimina
  10. Espérame a la hora de comer....ya estoy saliendo por la puerta......No te preocupes, el vino lo llevo yo.

    Menuda receta rica,la pena es que, como comprenderás, lo dificila para hacerla es conseguir el embutido......Al final tendré que hacer un viaje a Italia.......

    Un besote, mi solete.

    Vamosalculete.

    RispondiElimina
  11. Pues nada vamosalculete lleva el vino y yo lelvo el postre stefano, esperanos a las dos para comer jajajajaja.
    Un beso y un abrazo.,
    Felíz Domingo amigo mio

    RispondiElimina
  12. Buonissimo... lo faccio molto spesso a casa...

    RispondiElimina
  13. Ora non vedo le foto, stacco e vado a nanna.
    Domani senz'altro alice funzionerà meglio, questa sera mi ha fatto dannare.
    Questa preparazione è tipica anche di Ampezzo, mia suocera la faceva molto spesso, io un paio di volte in inverno.
    Accompagnata dalla polenta è veramente buona.
    Buona notte e buona settimana.
    Un baciottone
    Mandi
    Rosetta

    RispondiElimina
  14. Purtroppo non vedo le foto!
    Pero', siccome mi scorre nelle vene un po' si sangue veneto, (i miei nonni materni erano di Verona) ricordo che anche mia madre faceva qualcosa di molto simile quando zii e cugini portavano salami ("salado") freschi fatti da loro e lo accompagnava, appunto, alla polenta.
    Ecco, questi sono i "sapori" che ogni tanto mi mancano davvero!
    Ciao Stefano, buona giornata, un abbraccio.

    RispondiElimina
  15. rieccomi per un saluto... finalmente!!!
    un'abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  16. Molto particolare, non l'ho mai mangiato, ma mi sembra molto appetitoso.
    Buona settimana. Giovanna

    RispondiElimina
  17. mai assaggiato....deve essere buonissimo:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  18. Così semplice e così succulenta...peccato non disporre del salamino adatto :(
    Un abbraccio
    fra

    RispondiElimina
  19. Qui a Verona non è mai sentito parlare, ma magari io conosco solo le preparazioni che fanno quando hanno opiti (cioè noi) ed è per questo che adoro il tuo blog, quante cose imapro di questo Veneto in cui abito, ma che non conosco abbastanza.

    RispondiElimina
  20. è buonissimo ,ho mangiato molte volte in veneto e ne rimangerei volentieri qualche fettina. buona giornata

    RispondiElimina
  21. Io adoro il salame casalingo abbinato alla polenta ma cotto proprio no ha quel gusto strano...io dico "rancido" ... ma solo il mio gusto personale :-)))) Ciaooooo

    RispondiElimina
  22. Che tentazioneeeeeeeeeeeeeee!!!!! Buonissimo!!!

    RispondiElimina
  23. stefano, ma lo sai che io consocevo solo la salama da sugo?? Ma questo com'è? è tanto diverso?? Mamma che fame...vado a farmi un panino..che tristessa sola col mio paninetto..un bacino.lety

    RispondiElimina
  24. Ciao Stefano buona giornata e grazie della tua presenza...
    al momento purtroppo non posso mangiare alcune cose...ho un mal di denti che mi sta facendo impazzire..
    un bacio.

    RispondiElimina
  25. io non sapevo che si potesse cuocere un salame... che immagino sia cosa alquanto diversa dal cotechino....?! approvata ! l'unica è trovare un salame fresco...di pochi giorni ;-)
    a presto

    RispondiElimina
  26. questo lo conosco lo mangio sempre sulle montagne venete è una leccornia, è una delle specialità della tua terra che mi piacciono di più

    RispondiElimina
  27. Ciao Stefano, questo tuo post mi era sfuggito, io ci vado matta per il salame cotto. Ne ho comprati dal contadino (quello vero) assieme a dei "musetti". Da leccarsi pure le dita!.
    Buona serata

    RispondiElimina
  28. caro Stefano, da un pò non ti facevo visita..dal tuo blog non uscirei mai caspita!!
    Ma quanto è buono il Salame cotto (magari sopressa!!)con la Polentina e mettiamoci vicino un bel pezzetto di formaggio stagionato!!!Non mi ci far pensare và!!

    un bacione

    RispondiElimina
  29. questo salame cotto dev'essere gustosissimo!!

    RispondiElimina
  30. Mi hai fatto venire una gran voglia ma io questo salame fresco dalle mie parti non l'ho mica mai visto...

    RispondiElimina
  31. Ricetta provata, un incanto! Ciao Stefano

    RispondiElimina
  32. Eccomi!!!
    Sto molto meglio ma di mangiare di Tutto ancora no :(
    Ti auguro un buon week
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
  33. Just one bite and I'd be in heaven.

    RispondiElimina
  34. ciao come va? sono passata a salutarti buono il salame cotto

    RispondiElimina
  35. buona domenica stefano un fortissimo abbraccio

    RispondiElimina
  36. La piccola bimba di una mia amica che aveva assaggiato il salame cotto dal piatto del nonno, scansò con orrore il suo petto di pollo e entusiasta disse: " Voio a bistecca del nonno"!
    Come la capisco!

    RispondiElimina
  37. Tantas veces que he viajado a Italia y no conocia este salami para cocinar!!
    Intentaré comprarlo la próxima vez.
    He conocido tu blog, por Rosa y Vamosalculete y me place mucho.
    Saludos!!

    RispondiElimina
  38. Mi piace tantissimi!!!
    Un piatto semplice e gustoso.
    Bravo Stefano!!!

    RispondiElimina
  39. Bravo Stefano, immagino che profumino nella tua cucina e che bontà.
    Non so s posso approfittare di questo spazio per chieerti come devo fare per avere il blog come il tuo diviso in tre colonne o gabbie che dir si vogia. Grazie

    RispondiElimina
  40. Io faccio anche la sopressa così, meglio ancora con qualche goccia di aceto balsamico e poi coperchio e via...

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento, risponderò nel tuo blog.
I commenti anonimi saranno rimossi.

Si è verificato un errore nel gadget

I miei premi - My awards

 

blogger templates