Al mio caro papà...

sabato 31 gennaio 2009

Baccalà in umido


Qualche consiglio su come scegliere ed ammollare il baccalà potete trovare qui. Le dosi degli ingredienti sono indicative, variano a seconda del tipo di baccalà utilizzato. Fate attenzione con il sale, con il baccalà se esagerate non c'è modo di rimediare, quindi cautela, meglio aggiungerne un pizzico alla fine.
Ingredienti: 1 kg di baccalà ammollato, 1 piccola cipolla, 1 costa di sedano, latte, polpa o passata di pomodoro, prezzemolo, olio e.v. d'oliva, 1-2 spicchi d'aglio, 1 foglia d'alloro, 1 mazzetto di prezzemolo tritato, sale e pepe.
Preparazione: pulite e private il baccalà dalle spine e dalla pelle, potete aiutarvi con una pinzetta. In una casseruola versate abbondante olio evo, la cipolla ed il sedano finemente tritati, sbriciolate grossolanamente il baccalà con le dita, aggiungete circa 1 bicchiere di polpa o passata di pomodoro, la foglia d'alloro, l'aglio, poco sale, una macinata di pepe ed il latte, che non deve coprire completamente il pesce, quindi regolatevi da soli per la quantità. Mescolate, coprite e cuocete a fuoco basso per circa 2-3 ore o più se necessario, dipende dalla qualità dello stoccafisso, mescolando di tanto in tanto e controllando che il sugo di cottura non si sia consumato, nel qual caso aggiungete un pò di latte caldo e dell'olio evo. A metà cottura aggiungete il prezzemolo tritato. Servite con dell'ottima polenta abbrustolita.

37 commenti:

  1. Ummmmm Estefano, este plato es una delicia , debe estar riquisimo, me encantan los arroces lleven lo que lleven pero si la materia prima es buena uffffff me dan ganas de comer la pantalla con esa foto.
    Un abrazo y buen fin de semana

    RispondiElimina
  2. Baccalà...secondo me la sua "fine" è fritto con olive nere ^_^ ma essendo un'amante del pesce tutto, proverò anche questa ricetta da te consigliata..fino ad ora non mi hai mai delusa...anzi..sei il mio inspirator chef ^_^
    Un abbraccio grande.

    (ps:io pluripremiata ahahahah senti chi parla ahahahahah)
    Bacionissimi e buon sabato sera

    RispondiElimina
  3. Stefano, da quanto tempo non ci concediamo il lusso di mangiare baccalà in umido! E' un piatto che amiamo, è un piatto che nella mia famiglia d'origine, lo si cucinava abbastanza spesso. Il baccalà alla veneta era un piatto che soddisfava il palato di tutti, perciò puoi immaginare cosa ha scatenato in me il vedere questo piatto in bella vista, quasi ne sento il sapore!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. A me non piace il baccalà, però in casa mia si, cercavo proprio una ricettina da preparare, e siccome le tue sono sempre state un successo, la copio.
    Bacio e Buon fine settimana

    RispondiElimina
  5. che buono questo baccalà...a me qui scoccia comprarlo perchè già ammollato non si trova...devo prenderlo quando vado a napoli:-)mi hai fatto venire voglia
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. E' mezzanotte
    anzi lo era
    ... animalaccio, mi hai fatto venire le voglie e domani è chiusooooo !!!
    mi tocca aspettare la prossima settimanaaaa !!!
    Va bè, buona notte
    manci

    RispondiElimina
  7. Il baccala' in umido....mi riporta indietro negli anni!!! Mia madre lo cucinava benissimo. Io invece non l'ho mai fatto, o meglio, ci ho provato circa un mesetto fa ma non e' venuto secondo le mie aspettative (anche perche' non ricordo piu' come lo faceva la mia mammetta). Provero' a farlo seguendo la tua ricetta, che, a giudicare dalla foto sembra ottimo, poi ti faro' sapere.
    Bacioni, buona domenica.

    RispondiElimina
  8. Ciao Stefano
    Ci sei mancato cominciavo a preoccuparmi della tua assenza,non è successo niente,vero?
    Il baccala' è sempre stato un po' problematico,ricordo quando mia madre lo comprava in ammollo o sotto sale,il risultato era diverso anche se lo cucinava allo stesso modo.
    Ciao e buona domenica.

    RispondiElimina
  9. In Liguria si usa preparare la buridda, solitamente si consuma il venerdì ed è uso prepararla a conclusione della vendemmia.
    In questa semplice ma lunga preparazione lo stocco non è sbriciolato ma ridotto in pezzi e cucinato con olive, pomodoro e patate( che danno anche una mano a controllare la salinità).
    Il baccalà in umido che conosco io prevede l'uso del vino bianco ed anche l'aroma di cannella e garofano.
    Credo veramente che ci si possa confrontare quasi all'infinito con questo " Signore della tavola" venuto da lontano.

    RispondiElimina
  10. quanto mi piace il baccalà e voi veneti mi state davvero facendo impazzire..tra un po' non mangio altro! UN ABBRACIO.LETY

    RispondiElimina
  11. Buonissimo! E poi preparato da un veneto! A me il baccalà piace davvero in tutti i modi, da quando sono venuta qui a Milano ho iniziato a mangiarlo abbinato alla polenta, e devo dire che è stata una rivelazione. Buona domenica. Giovanna

    RispondiElimina
  12. provare per credere...e mi raccomando ci deve essere anche la polentina abbrustolita....chi ancora non l'ha provato si affretti, questo è delizioso...;-))) mi sono immedesimata, ma l'autore rimane Stefano naturalmente, ^______^

    RispondiElimina
  13. adoro il baccala è uno dei miei paitti preferiti!!! che bontà!!! buona domenica

    RispondiElimina
  14. Ma lo sai che è una vita che non mangio mil baccalà?
    Ora con questa tua ricetta mi hai proprio invogliata!!
    Grazie!!

    RispondiElimina
  15. questa per me è la migliore ricetta che tu abbia fatto, stampo e porto a casa, da noi non si usa molto ma lo mangiavo quando venivo in veneto ho sempre desiderato farlo ! :-)))

    RispondiElimina
  16. Ciao Stefano, ho giusto in casa un filettone di baccalà pronto per essere cucinato. In genere lo cucino alla Vicentina o condito con olio, prezzemolo e pepe, ma questa settimana utilizzerò la tua ricetta.
    Grazie Cornelia

    RispondiElimina
  17. Ehi, ma qui c'è aria di carnevale!

    RispondiElimina
  18. nel mio blog la neve è di casa..;-)) vieni che ti arrichisco un po'....si dice che basta il pensiero, accontentati ^__________^

    RispondiElimina
  19. Ciao un salutone... beh seppure abito a Venezia sono vicentino quindi sul baccalà abbiamo una buona tradizione. Alla vicentina...:)

    RispondiElimina
  20. Ciao Stefano, ottimo il tuo baccalà...devo davvero decidermi a farlo anche io.
    buona giornata :)

    RispondiElimina
  21. Ciao sono una appassionata di cucina e amo cimentarmi in ogni avventura culinaria.
    Da poco ho comperato un pezzo di baccalà RAGNO ma siccome non avevo ricette tramandate (Mia nonna veneziana lo faceva ottimamente ma non c'è più e mia mamma.....)il fato ha fatto in modo che giungessi a te per poter approfittare della tua ricetta....ottimo il tuo blog...ci rivedremo presto...grazie!!! Roberta

    RispondiElimina
  22. Adoro il baccalà e questo mi sembra un ottimo modo per prepararlo, bravo

    RispondiElimina
  23. Questa variante di ricetta non la conoscevo...
    intrigante!
    baci

    RispondiElimina
  24. il baccalà che hai cucinato è il nostro stoccafisso, mi sembra di aver capito, da noi si cucina in svariati modi ma mai fatto con il latte devo provarlo un bacio

    RispondiElimina
  25. Baccalà anche nella mia cucina!!! mi fà impazzire questo pesciozzo!! ^__^

    RispondiElimina
  26. ciao. Help me!
    chiamo all'appello tutte le mie amiche cuoche e spero di non dimenticarne nessuna.
    l'invito è rivolto a tutte quelle che in cucina sono più brave di me ... e credo di essere già nella giusta dimora... c'è qualcosa che merita di essere scoperto....ingredienti, quantità, modalità, consigli utili per non sbagliare ... ma prima della festa della donna anche Pupottina deve avere la possibilità di riuscire a farne uno simile... ma anche più buono se possibile di quello che ha già mangiato...
    ha già cercato ma non esiste ancora la ricetta in rete...
    per scoprire di cosa si tratta e di cosa ho bisogno, vieni da me a leggere il mio post delle 12 ....
    nel frattempo, buon weekend...

    p.s. conto su di te per un ottimo risultato
    ;-)

    RispondiElimina
  27. Da quanto tempo Stefano..tutto bene?sempre squisite le ricette che posti davvero un bacio:)

    RispondiElimina
  28. devo assolutamente provare questa versione del baccalà in umido ... ;-)
    buon we Stefano !
    Pippi

    RispondiElimina
  29. ma buongiorno a te!
    grazie del tuo saluto...
    uhm....baccalà in umido....risponderò a questa ricetta con una versione toscana...prima o poi
    smakkkkkkkkkkkkk

    RispondiElimina
  30. Buon fine settimana !
    Mandi Stefano

    RispondiElimina
  31. Ciao Stefano un buon fine settimana e non battere troppo la fiacca.
    Il piatto piange eh..sei o non sei il mio ispiratore chef??
    Bacioni
    ^______________^

    RispondiElimina
  32. Ecco che ti dicevo, mi son fermata anche qui....e come si fa a resistere???
    Il Baccalà...che meraviglia!!

    gnam gnam!!

    RispondiElimina
  33. dunque dunque!!!!caro stefano, ho fatto il tuo baccalà!!!!
    buonissimo, mangiato oggi con la polenta!!
    grazie per la ricetta!!
    bacio!!

    RispondiElimina
  34. Sai che ho fatto il tuo baccalà venerdì scorso ?
    Purtroppo è stata una giornata piuttosto tirata e non ho fatto la foto, in ogni caso mi è piaciuto molto il baccalà cucinato così.
    Bacioni
    Rosetta

    RispondiElimina
  35. Stavo cercando la ricetta di questo baccalà che non ho mai preparato e mio marito ne va matto...e sono capitata per caso nel tuo blog...davvvero interessante per cui mi aggrego tra i tuoi visitatori abituali dato che sono veneta anch'io..alla prossima ricetta ciaooo

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento, risponderò nel tuo blog.
I commenti anonimi saranno rimossi.

Il pesce fa bene!

I miei premi - My awards

 

blogger templates