Al mio caro papà...

mercoledì 24 novembre 2010

Sbrise trifolate (Sbrise in tecia)

 Il loro nome è Pleurotu ostreanus, in Veneto conosciute con il nome di "sbrise". Fungo per lo più coltivato, facile da reperire, si presta ad essere consumato cotto ai ferri, fritto, o come in questo caso trifolato. La preparazione è estremamente semplice e veloce, ideale come accompagnamento di carni ai ferri o arrosti.
Se ne avanza possiamo preparare un ottimo risotto.


Ingredienti: 600-800 gr di sbrise, 2 spicchi d'aglio, un mazzetto di prezzemolo, olio e.v. d'oliva, una piccola noce di burro, sale e pepe quanto basta.
Preparazione: Lavate le sbrise, tagliatele a pezzetti e fatele cuocere con l'olio, il burro ed trito di prezzemolo e aglio. Regolate di sale e pepe e portate a cottura per circa 15 minuti,aggiungendo poca acqua calda se necessario, fino a quando saranno diventate tenere e saporite. Ottime servite con salumi e formaggio fuso.

15 commenti:

  1. Ce le stiamo immaginando col formaggio fuso, una bontà indescrivibile!
    Buona giornata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. Buonissime le sbrise!!
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  3. gustosi e semplici quello che fà per me :-)

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefono, ti lascio un caro saluto,
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Trifolato lo trovo spettacolare...ciao.

    RispondiElimina
  6. ¡Qué buenas, Esteban! Para comer sólo setas, las prefiero a la plancha.

    Así, de forma muy parecida, las suelos preparar, bien para acompañar pasta, hacer revueltos o, como bien dices, algún arroz.

    Deliciosas.

    Un besote, mi solete.

    Vamosalculete.

    RispondiElimina
  7. Ricettina straordinaria e golosa
    Ciao Mandi

    RispondiElimina
  8. Ciao, ho preparato proprio oggi la pasta coi pleorotus trifolati. Io li stracuoio. Non riesco a mangiarli se sono morbidi, mi sembrano vivi...Brrr. Li voglio croccantissimi( credo non faccia un gran bene alla salute, pazienza :) ) ciaooo

    RispondiElimina
  9. vabbè che sono un pò follettina ma che mi scompaia il commento appena postato è incredibile!
    verifico più tardi se ricompare ^_^

    RispondiElimina
  10. ah ecco ho capito che è stata colpa della parola di verifica che non avevo inserito, niente di paranormale :)))
    Caro Stefano buona domenica e questa dei funghi me la segno nel mio notes di nonna papera ^_^
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Es una receta estupenda, rápida y fácil, ideal para las prisas que llevamos en estos días.
    En España se prepara asiduamente. Son muy gustosas así.
    Stefano, como llegan días de mucho revuelo en la cocina para todos, aprovecho este comentario para desearte a ti y a tu familia unas enttrañables Navidades y un Feliz Año 2011 apacible y lleno de buenas esperanzas.
    Un sincero abrazo desde Valencia

    RispondiElimina
  12. Ciao Stefano, tanti auguri di Buon Natale e Buon Anno.
    Marilena

    RispondiElimina
  13. ¡Qué ricas! las setas y los champiñones los preparo muy parecidos, yo, a veces les pongo una pequeña guindilla y en vez de agua caliente, lo que le suelo poner es un poco de vino blanco, por lo demás, exactamente igual, nos encantan.

    Un besote, mi solete.

    Vamosalculete.

    RispondiElimina
  14. arrivo dal fogolar sul tuo blog e mi piace perchè è diverso si respira un'aria di accogliente ospitalità e i tuoi piatti riportano indietro nel tempo, ai valori sinceri della vita. Grazie Helga e la pelosotta Magali

    RispondiElimina
  15. e' davvero un blog interessante, ricco di contenuti e molto visitato. complimenti"""!!!!
    Ne approfittiamo per fare a tutti i ns più cari auguri per un 2011 spumeggiante!!!
    Se ci fosse qualche buongustaio innamorato della Puglia, lo invitiamo a visitare il ns sito web www.apulianclub.com

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento, risponderò nel tuo blog.
I commenti anonimi saranno rimossi.

Si è verificato un errore nel gadget

I miei premi - My awards

 

blogger templates