Al mio caro papà...

domenica 24 maggio 2009

Comunicazione agli Amici di Mestolo&Paiolo

Stefano mi ha gentilmente chiesto di porgervi i suoi saluti e ringraziarvi per l'affetto e la vicinanza che gli state dimostrando in un momento così doloroso per lui e la sua famiglia.


Causa la sua assenza collaborerò al suo blog.

Cena di note

SONATE….DI GUSTO
La cucina altoatesina e le musiche di Haydn protagoniste giovedì 28 maggio del nuovo appuntamento Cena di Note


"La madre di F.J. Haydn, uno tra i maggiori compositori d’Austria, era una cuoca.
La cucina altoatesina invece, dell’Austria è figlia.Dai canederli allo strudel fino al gulasch, i sapori dell’Alto Adige conservano intatti tutti retaggi dell’influenza austriaca e della denominazione austro-ungarica.

A questi speciali “legami di parentela” è dedicato il prossimo appuntamento di Cena di Note di giovedì 28 maggio.
La cornice questa volta è davvero d’eccezione: Villa Sagramoso Perez Pompei a Illasi, Verona. Edificata nella prima metà del 1700 dall’architetto Vincenzo Pellesina questo magnifico complesso è infatti, assieme al castello di Illasi e al parco secolare che li unisce, il monumento più cospicuo tra le ville del veronese ed uno dei più eminenti di tutto il Veneto.

Nell’anno in cui ricorre il bicentenario dalla morte del grande Haydn, a cui è attribuita anche l’invenzione della sinfonia, nelle sale di Villa Sagramoso echeggeranno le musiche di due Sonate (Sonata in si minore Hob. XVI n. 32 e Sonata in fa maggiore Hob XVI n. 23), interpretate da Federico Lovato, uno tra i maggiori talenti del panorama pianistico internazionale.


In tavola, invece tra i fregi dell’antica serra in cui è incastonato il Ristorante Le Cedrare - guidato dallo chef Marcantonio Sagramoso - , gli ospiti potranno apprezzare le specialità più tipiche della tradizione gastronomica altoatesina.
E per i vini, questa volta l’eccellenza è di casa: una selezione delle pregiate etichette della Cantina di Custoza (Verona).

Cena di Note è la rassegna cultural gastronomica che unisce le emozioni della musica a quelle del gusto, in un viaggio di serate itinerante tra le Ville storiche del Veneto.
L’iniziativa è nata da un’idea del direttore d’orchestra e giornalista veneziano Alessandro Tortato.

L’edizione 2009 è firmata dalla regia congiunta del Corriere del Veneto, dorso del Corriere della Sera, di Papageno, trimestrale enogastronomico dedicato ai sapori e saperi all’Alpe Adria, della trasmissione Sapori d’Autore 7Gold che viaggia nel belpaese alla scoperta di gusti, tradizioni e proposte per il tempo libero, con la partenership di Schoellerbank, banca austriaca specializzata nella gestione di patrimoni privati."


Tutti i dettagli dell’iniziativa su www.corriereveneto.it e http://www.papagenonline.it/

La disponibilità dei posti è limitata, la prenotazione è obbligatoria.
Il costo è di 60 euro, vini inclusi.
Per prenotazioni: Villa Sagramoso Perez- Pompei Ristorante Le Cedrare tel 045/6520719 Via Perez-Pompei 2 Illasi, Verona

Foto: Renato Vettorato

venerdì 8 maggio 2009

Comunicazione

Causa un gravissimo lutto famigliare, per il momento mi fermo qui.

venerdì 1 maggio 2009

Cipolle in agrodolce


Venezia è stata per lungo tempo la porta di comunicazione con l'oriente. Inevitabilmente anche la cucina ne ha risentito l'influsso. In diverse ricette potremo trovare l'uso di spezie, come ad esempio la cannella, o altri ingredienti come uvetta, pinoli e aceto. E' il caso delle classicissime "sarde in saor" o delle cipolle in agrodolce, dette anche in "dolsegarbo", che ora vi vado a descrivere.
Ingrdienti: 500 gr di cipolle novelle, una manciata di uvetta, 1 noce di burro, 1-2 cucchiai di pinoli, tre cucchiai di aceto bianco, olio e.v. d'oliva, sale e pepe.
Preparazione: lavate e pulite le cipolle, versate dell'olio evo in una padella e fatelo riscaldare con il burro, l'uvetta e i pinoli per un paio di minuti. Versate l'aceto e lasciate insaporire, aggiungete le cipolle, un pò d'acqua calda e regolate di sale e pepe. Coprite e lasciate cuocere a fuoco moderato, aggiungendo dell'altra acqua calda se necessario, fino a quando diventano tenere. Il sugo deve restringersi, fino a diventare leggermente denso.
Servite come antipasto o come contorno.
Si è verificato un errore nel gadget

I miei premi - My awards

 

blogger templates