Al mio caro papà...

domenica 29 aprile 2012

Riso coe Secoe

E' un piatto storico della cucina veneziana, una ricetta antica e oramai poco diffusa a causa della difficoltà di reperire le "secoe", striscioline di carne che il macellaio con pazienza e mestiere  ricava dalle vertebre di manzo.
Vale la pena chiedere al macellaio di procurarvele.



Ingredienti: 350 gr. di riso, 400 gr di "secoe", 1 piccola cipolla, sedano, un bicchiere di vino bianco, olio evo, sale pepe q.b., grana padano q.b., una noce di burro.
Preparazione:  soffriggete sedano e cipolla in olio evo e burro, versate le "secoe" tagliate a pezzetti, insaporite, sfumate con vino bianco e aggiungete del brodo. Continua la cottura per una decina di minuti, regolate di sale e pepe e versate il riso. Insaporite e continuate ad aggiungere del buon brodo, un mestolo alla volta, mescolando fino a quando il riso è cotto, mantecate con burro e formaggio grana e servite.

10 commenti:

  1. Ci chiedavamo infatti cose fosse il secoe, avevamo pensato ad una verdura, invece si tratta di carne, fantastico questo risotto, un inno al sapore!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. Sono una veneta da poco perchè non conoscevo le secoe, resta il fatto che noi veneti siamo bravi a fare il riso, il tuo piatto ha un aspetto delizioso, cercherò la materia prima per farlo. Buona settimana.

    RispondiElimina
  3. Eccomi qui Stefano, dopo averti risposto da me.
    Il "risoto de seco(l)e e el risoto in cavroman", erano quelli che mia madre preferiva farci. Mio fratello ed io ne andavamo pazzi.
    Purtroppo vai a spiegare ad un macellaio francese cosa sono le "seco(l)e" ed ammesso che capisca, pensi che sappia tagliarle come si deve? Ho i miei dubbi. Un amichevole saluto.

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefano non sapevo cosa fossero le secoe, mai mangiate, dev'essere un risotto molto particolare se esiste una ricetta.))
    Grazie e complimenti, provero' se mi capitano a tiro, ciao buona settimana a presto rosa e buon primo maggio.))

    RispondiElimina
  5. Ciao Stefano :), sospetto che pure io avrei difficoltà a reperire le secoe. L'aspetto del piatto è decisamente invitante :) ciaoo

    RispondiElimina
  6. Sono difficile da reperire le secoe, ma ne vale proprio la pena è favoloso questo risotto. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  7. Non conoscevo questo risotto. E' sicuramente una ghiottoneria, peccato che qui in toscana le secoe non riuscirò sicuramente a trovarle.

    RispondiElimina
  8. ░░░ ░
    ░░░░♪░░░
    ░░░░░░ ♪
    ░░░░░░░
    ♪░░░░ ░░░
    ░░░░♪
    __████████████
    __███▒(“v”)▒▒▒▒▒███████
    _███▒▒ ‘v’▒▒▒▒▒▒▒███__ ██
    ███▒▒▒▒▒▓▓▓▓▒(“v”)██ __██
    ██▒▒▒▒▓▓▓▓▓▓▓▒’v'▒██ _ ██
    ██▒▒▒▓▓▓▓░▓▓▓▓▒▒▒██ ██
    ██▒▒ ▓▓▓░░░▓▓▓▓▒▒ ████
    ██▒▒▓▓░◕░◕░▓▓▓▒▒███__█
    ██▒▒▓▓░░♥░░▓▓▓▓▒███_██
    _██▒ ▓▓▓░░░▓▓▓▓▒██ ███
    __ ██▓▓▓░░░░▓▓▒██
    ___ ██▓▓▓░░▓▓▓██
    _____██████████
    _████████████████ Buon caffe !!

    RispondiElimina
  9. scrivo anche se a distanza di anni solo perchè ho trovato ora questo post. Una precisazione: le secoe hanno bisogno di almeno 4 ore di cottura prima di farci il riso.

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento, risponderò nel tuo blog.
I commenti anonimi saranno rimossi.

Si è verificato un errore nel gadget

I miei premi - My awards

 

blogger templates